Pagine

martedì 1 novembre 2011

Terrazzo, terrazza, terrazzino e balcon(cin)i vari

Milano - photo by JSpaccini


Mi è stato chiesto: quale differenza passa tra terrazzo e terrazza?

Innanzitutto dico che nemmeno i dizionari sono completamente d'accordo tra loro. Per moltissimi, poi, i due termini sono sinonimici.

Quindi, seguirò soprattutto le mie conoscenze, la mia esperienza. L'esperienza degli occhi. 
E ne approfitto per aggiungere tutto quanto sia afferente ai termini in questione.


TERRAZZA (s.f.) in genere è uno spazio non coperto (o coperto con materiale rimovibile) abbastanza ampio (almeno 20-25mq) e - sempre in genere - esso è posto all'ultimo piano di una casa o di un condominio (può essere anche di un hôtel, in tal caso, prende il nome di *solarium*)


Gli attici [attico= Ultimo piano abitabile di un edificio, gener. rientrato rispetto alla facciata] presentano il loro punto forte nella onnipresenza di una terrazza (rispetto al punto debole: l'assenza di un ascensore per arrivare al 5° piano, p. es.) ; ma vi sono terrazze anche a piano terra.

TERRAZZO (s.m.) è in genere lo stesso tipo di spazio, ma più piccolo [oppure uguale ma di forma più rettangolare e meno quadrata], spesso parzialmente coperto (copertura in muratura) e delimitato da muri/muretti. Es.




TERRAZZINO (s.m.) idem, molto più piccolo, ma nei condomìni di città:

(questo è fin troppo bellino e grandino)


BALCONE
Innanzitutto il balcone per essere tale deve FORZATAMENTE sporgere dalla facciata del palazzo (casa e quant'altro).  Il balcone è in genere adibito al solo sostegno di piante, fiori e rampicanti. Insomma, non c'è posto per tavoli sedie o tavolini...
Il balcone storico più famoso è, a Roma, quello di Piazza Venezia, da dove si affacciava il Duce. Il balcone letterario (o pseudostorico) più famoso è quello di Giulietta e Romeo a Verona.
Es, di balcone (quello della foto sottostante è un po' piccolo, ma va bene come esempio lo stesso):

Bordeaux - photo by JSpaccini
BALCONCINO (conserva le forme, ma lo spazio è ancora più infimo). I balconcini sono spesso esempi artistici: 

Treviso photo by JSpaccini






A VOI DIRE ORA COME SI CHIAMANO gli elementi architettonici qui sotto raffigurati  [la terza foto è estremamente facile]:

(le foto qui di seguito sono state scattate  tutte da me a Milano)






1.

2.

3.

4.

(particolare)


5. 

6.

P.S. Per i francesi italofili: quando si va al bar, al caffè e si fa una consumazione (si prende un caffè o qualche altra cosa) a) in piedi (au comptoir), seduti ai tavolini, 2) all'interno/in sala (salle) oppure all'esterno (à la terrasse).  In italiano: all'esterno si dice: *fuori*, *(seduto) ai tavoli*,  *all'esterno*. In terrazza o alla terrazza è un francesismo - a meno che non ci sia per davvero una terrazza. Il che può sempre essere...

Espressione giovanile: *star fuori come un balcone* (dire una mattana, una bestialità)
.


1 commento:

Artemide Diana ha detto...

P.S. Un amico competente in materia ha osservato quanto segue:

«La differenziazione tra terrazzo e terrazza mi sembra un po' forzata
Cmq il termine terrazza almeno a Roma mi da più l'immagine della terrazza condominiale per stendere i panni...
Terrazzo rende meglio l'idea di residenziale
Gli altri termini mi sembrano ben spiegati. Mancano veranda e bow window»

La veranda manca, ma il bow window [ o bovindo] c'è. ;)